CORSI ECM

Real Life Education in Diabetes VentiVenti - LA FORMAZIONE SUL CAMPO COME STRUMENTO PER L'INTEGRAZIONE DELLE COMPETENZE

ID ECM (codice identificativo): 302458 ed. 1
Tipologia: FORMAZIONE SUL CAMPO - GRUPPI DI MIGLIORAMENTO
Sede: WEB-CONFERENCE presso WEB-CONFERENCE
Periodo di svolgimento: 28/10/2020 - 03/02/2021
Nr. Crediti: 7,8
Nr. Ore: 6
Nr. Posti: 20
Professioni: MEIDCO CHIRURGO

LA STRUTTURA
La formazione sul campo in gruppi di miglioramento è strutturata in modo che l’apprendimento avvenga tramite il confronto e l’interazione fra pari.
Nel progetto REAL si prevede la partecipazione di n. 20 medici che attraverso un approfondimento delle conoscenze sul diabete e sulla variabilità glicemica e monitoraggio glicemico, si confronteranno mediante la discussione di esperienze didattiche. Queste ultime sono state realizzate con metodologie innovative, basate sulla digitalizzazione del controllo glicemico.
L’analisi di queste esperienze permetterà di ottimizzare l’approccio diagnostico e terapeutico al paziente con DMT2 non controllato con una visione più realistica e completa con una integrazione degli aspetti clinici e operativi della sanità ospedaliera.

RAZIONALE
ll diabete mellito presenta una crescita inarrestabile ovunque: nei paesi sviluppati, in quelli emergenti e in quelli ancora in via di sviluppo. Gli individui affetti dalla malattia nel mondo sono ormai vicini ai 400 milioni e la stima è che raggiungano i 600 milioni entro il 2035.
Si calcola che il costo sociale annuale del diabete e delle sue complicanze ammonti a 25-30 miliardi di euro; queste cifre tengono conto dei costi reali per ricoveri, prestazioni specialistiche, spese dirette sostenute dalle persone e dalle loro famiglie e dei costi indiretti (prepensionamenti, assenze dal lavoro, etc.).
Sebbene negli ultimi anni lo sviluppo di nuove classi di farmaci ipoglicemizzanti abbia arricchito il ventaglio di opzioni terapeutiche disponibili per il trattamento del diabete di tipo 2, in un recente passato, le terapie disponibili non rispondevano all’esigenza di medici e pazienti di avere una terapia mirata, sicura e tempestiva, anche a causa di limitazioni in termini di efficacia, durability e sicurezza.
Il trattamento farmacologico del diabete tipo 2 deve tenere conto degli obiettivi terapeutici individualizzati in base alle caratteristiche cliniche delle persone con diabete quali ad esempio aspettativa di vita, durata della malattia, paziente fragile, presenza di insulinoresistenza, sindrome metabolica, presenza di comorbilita’, NAFLD e NASH, presenza di complicanze cardiovascolari e/o microangiopatiche e perdita della percezione di ipoglicemia.
Idealmente, il trattamento farmacologico del diabete tipo 2 dovrebbe avere una prolungata efficacia, un basso rischio di ipoglicemie e un favorevole impatto sui fattori di rischio.
Nuovi strumenti terapeutici, nati proprio per far fronte alla crescente necessità di personalizzare la terapia ipoglicemizzante sulla base delle caratteristiche fenotipiche di ogni paziente, hanno arricchito di recente il già complesso panorama di armi a disposizione del medico.
Sono previsti diversi momenti di confronto diretto tra i professionisti che metteranno a disposizione le loro esperienze quotidiane con l’obiettivo di un confronto sui più recenti contenuti scientifici per la gestione della terapia diabetica al fine di minimizzare il rischio di ipoglicemie.

OBIETTIVI
Il progetto prevede l’approfondimento di alcune tematiche sulla patologia diabetica e avvierà un confronto su delle esperienze didattiche particolarmente significative con l’obiettivo di analizzare le più recenti evidenze scientifiche sull’utilizzo dei nuovi farmaci nella pratica clinica.
L’analisi di queste esperienze permetterà una crescita professionale basata sulla condivisione con l’obiettivo di tracciare un corretto iter decisionale personalizzato sul soggetto.

 Scarica il programma in pdf