CORSI ECM

LA TERAPIA DEL DIABETE TIPO 2 NELLA REAL LIFE: TRA ALGORITMI E FISIOPATOLOGIA

ID ECM (codice identificativo): 331 - 285892 ed. 1
Tipologia: residenziale
Sede: MANFREDONIA (FG) presso Regio Hotel Manfredi - Centro Congressi Strada Provinciale 58 Km12 71043 Manfredonia (FG)
Periodo di svolgimento: 12/09/2020 - 12/09/2020
Nr. Crediti: 7,8
Nr. Ore: 6
Nr. Posti: 20
Professioni: MEDICO CHIRURGO

RAZIONALE
L’introduzione nella farmacopea del trattamento del diabete di tipo 2 dei GLP1-Receptor Agonists (GLP1-RAs) a lunga durata d’azione ha messo a disposizione dei medici una classe di farmaci estremamente efficace sul controllo glicemico, con caratteristiche molto positive sulla riduzione del peso corporeo, con rischio di ipoglicemia pressoché assente e con un potenziale livello di aderenza alla terapia estremamente elevato.
A tali effetti metabolici vari trial clinici randomizzati-controllati di sicurezza cardiovascolare hanno aggiunto risultati positivi in termini di protezione cardio e nefrovascolare, evidenziati sostanzialmente da tutti i GLP1-RAs a lunga durata d’azione, indipendentemente dal loro effetto sul controllo glicemico.
Pertanto, questa classe di farmaci è diventata sicuramente una terapia di prima linea nel trattamento del diabete di tipo 2, da affiancare o addirittura da far precedere alla metformina, tanto più se si tratta di pazienti con pregresso evento cardiovascolare o a rischio cardiovascolare molto elevato. Le linee guida internazionali dell’ultimo anno sottolineano in modo estremamente deciso il posizionamento precoce di tali farmaci nei soggetti a rischio cardiovascolare molto elevato e, indipendentemente da questo, anche negli altri pazienti diabeteici, per la loro efficacia sul controllo glicemico e sul peso corporeo.
Tuttavia l’enfasi con cui viene sottolineata la protezione cardiovascolare di questa classe farmacologica ha messo in secondo piano la sua efficacia prettamente metabolica, che rimane invece un aspetto fondamentale nella cura del diabete. Inoltre, la chiara definizione della popolazione diabetica che potrebbe beneficiare di tali farmaci indipendentemente dal controllo glicemico non è stata del tutto precisata e tradotta in modo chiaro nella pratica clinica quotidiana.

OBIETTIVI
Scopo dell’incontro scientifico è quello di:
• definire quale è l’impatto delle varie fasi della storia naturale del diabete e dei fattori di rischio non glicemici sulla complicanza micro e macrovascolare;
• sottilineare, anche alla luce di numerose recenti evidenze osservazionali, quale sia il ruolo importante dello stretto controllo glicemico, raggiunto in sicurezza, nella prevenzione delle complicanze croniche del diabete;
• rileggere in modo critico i trial cardiovascolari sviluppati con i GLP1-RAs a lunga durata d’azione per identificare al meglio i pazienti che possono beneficiare di tali farmaci indipendentemente dal controllo glicemico.

 Scarica il programma in pdf