CORSI ECM - ISCRIZIONI APERTE

I DIALOGHI SUL DIABETE
Il Diabetologo incontra l’anziano fragile

ID ECM (codice identificativo): 236172 ed. 1
Tipologia: RES
Sede: PADOVA presso CROWNE PLAZA PADOVA
Periodo di svolgimento: 16 NOV 2018/16 NOV 2018
Nr. Crediti: 6
Nr. Ore: 6
Nr. Posti: 30
Professioni: MEDICO CHIRURGO

Nelle proiezioni epidemiologiche italiane dei prossimi 30 anni la prevalenza delle persone over 65 potrebbe rappresentare oltre il 30% della popolazione totale. Questo aumento della aspettativa di vita sta determinando la presenza di una nuova categoria di pazienti caratterizzati dalla coesistenza di diverse patologie, decadimento cognitivo, disabilità, fragilità.
Questo paziente “complesso” mette in difficoltà il Medico “tradizionale”, istruito ed abituato a confrontarsi con le singole patologie ed all’applicazione delle relative Linee Guida.
Il paziente diabetico anziano può rappresentare il paradigma di questa nuova categoria di malattia; la malattia diabetica può essere di nuova insorgenza in età senile oppure può essere stata diagnosticata molti anni prima; possono essere presenti o meno complicanze micro- e macrovascolari; possono coesistere comorbilità, disabilità o fragilità che condizionano diverse aspettative di vita; il contesto culturale, economico e sociale del paziente, non da meno, può influenzare in maniera significativa gli obiettivi e la strategia terapeutica.
La malnutrizione e/o la sarcopenia sono aspetti clinici di frequente riscontro, non sempre adeguatamente valutati, che possono condizionare farmacocinetica e farmacodinamica dei farmaci.
Un altro aspetto sostanziale da considerare è che le evidenze cliniche sono scarse e non sempre EBM.
E’ quindi evidente che l’approccio clinico basato sulla singola malattia è diventato anacronistico e deve lasciare posto all’approccio basato sul paziente, sulle sue peculiarità e sulle sue necessità. Nel paziente diabetico anziano la migliore qualità di vita (la migliore possibile) deve costituire il principale obiettivo terapeutico; il mantenimento (o il recupero) dell’autonomia e dell’indipendenza è un altro importante goal del trattamento. Infine l’assenza o quantomeno la minimizzazione del rischio di ipoglicemia dovrebbe costituire un altro obiettivo prioritario nella scelta della strategia terapeutica.
Fatte queste considerazioni il paziente anziano con diabete mellito dovrebbe, ricevere una valutazione multidimensionale geriatrica, intesa nella sua accezione più ampia, che valuti: salute fisica, stato cognitivo, stato psico-emozionale, stato funzionale (fragilità), condizione socio-economica, ambiente di vita.
Alla luce della valutazione multidimensionale il Clinico dovrebbe tarare gli obiettivi terapeutici generali ed i target del trattamento farmacologico. Infine scegliere la strategia ed i farmaci più idonei per il singolo paziente.
In particolare, è fondamentale chiedersi quale sia l'impatto dei provvedimenti prescritti, la possibilità che questi siano seguiti, quale la capacità di autogestione della malattia (da parte del paziente) o di gestione da altri (care giver). E' essenziale avere ben chiaro quale sia il bilancio benefici/rischi delle decisioni assunte.

 Scarica il programma in pdf 

 

RICHIEDI L'ISCRIZIONE AL CORSO
Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di Fenix S.r.l. e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
3) TRATTAMENTO DATI
I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da Fenix S.r.l. , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
4) COMUNICAZIONI
I dati potranno essere comunicati da Fenix S.r.l. esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

- il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
- il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
- il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
- il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
- il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at fenix-srl.it , oppure Tel/Fax 0382 1752851
REGOLE ECM
Si ricorda che per l'assegnazione dei crediti ECM è condizione indispensabile che ogni discente:
  • compili il questionario sulla qualità percepita che verrà consegnato in sede congressuale
  • partecipi all'intera durata dell'evento (100%)
  • risponda correttamente almeno al 75% delle domande del questionario d'apprendimento (post-test)
Accettazione regole ECM
Altro: specificare la specialità di appartenenza
Intestazione fattura