EVENTI E INIZIATIVE

  • GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE

    PAVIA, 13-14 NOVEMBRE 2019

    Istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Giornata Mondiale del Diabete ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sulla prevenzione e gestione del diabete.
    Questa manifestazione si svolge ogni anno il 14 novembre e questa data celebra l’anniversario della nascita di Frederick Banting al quale viene attribuita (con l’aiuto di Charles Best) la scoperta dell’insulina.
    Il diabete interessa oggi oltre 415 milioni di persone, e nei prossimi anni è destinato a crescere ancora, in quella che l'Onu ha definito un'autentica “emergenza sanitaria globale”; la prevenzione, unica arma in grado di arrestare un'epidemia, è di fondamentale importanza in quanto si stima che nel 2030 nel nostro paese oltre 5 milioni soffriranno di questa patologia.
    La Giornata Mondiale del Diabete è la più grande manifestazione di volontariato in campo sanitario e riguarda circa 500 città e cittadine d’Italia con centinaia di eventi organizzati da medici, infermieri, altri professionisti sanitari e associazioni.
    Durante la giornata del diabete nelle centinaia di postazioni organizzate in tutta Italia, sarà possibile per il cittadino effettuare uno screening per conoscere il rischio di sviluppare il diabete e ricevere depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione della patologia.
    Ad arricchire la manifestazione, in molte città si organizzano conferenze ed eventi informativi rivolti al pubblico.
    Aderendo a questa iniziativa internazionale, il prof. Giuseppe Derosa (Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, Clinica Medica I - Responsabile Centro Universitario Diabetologia, Malattie Metaboliche e Dislipidemie, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo - Università di Pavia) ha promosso alcune iniziative rivolte al cittadino di sensibilizzazione della patologia diabetica e del rischio cardiovascolare.
    Tali iniziative vedranno il coinvolgimento di personale specializzato proveniente dalle principali strutture ospedaliere cittadine con il supporto di personale privato e delle associazioni pazienti.