CORSI ECM

UTILIZZO DEI GLP-1 RAS: UN PERCORSO TRA OPPORTUNITÀ DA SFRUTTARE E BARRIERE DA SUPERARE

ID ECM (codice identificativo): 227280 ed. 1
Tipologia: RES
Sede: ISEO (BS) presso ISEO HOTEL
Periodo di svolgimento: 15 GIU 2018/16 GIU 2018
Nr. Crediti: 10.6
Nr. Ore: 10
Nr. Posti: 30
Professioni: MEDICO CHIRURGO

RAZIONALE
Oggi il diabetologo si trova sempre più frequentemente a fronteggiare un paziente diabetico complesso dove la coesistenza di fattori di rischio quali obesità, ipertensione e dislipidemia, associate ad una condizione di compenso glicemico non sempre ottimale, elevano esponenzialmente il rischio di incidenza di malattie cardio e cerebrovascolari con le purtroppo note conseguenze cliniche, sociali e d economiche. Negli ultimi anni le opzioni terapeutiche per la cura del diabete di tipo 2 sono aumentate notevolmente fornendo da una parte nuove opportunità per un migliore controllo glicemico, dall’altra, però, rendendo più difficile e complessa la scelta terapeutica.
L’incontro nasce dalla consapevolezza di tale sfida e dall’evidenza che la classe dei GLP-1 Ras (Glucagon-like peptide 1 – Receptor Antagonists) , nonostante sia disponibile nell’armamentario terapeutico da circa dieci anni con comprovata efficacia e sicurezza, sia ancora utilizzata in percentuale limitata dai pazienti che ne potrebbero trarre beneficio.
Negli ultimi dieci anni sono state rese disponibili numerose molecole ad azione GLP-1 RA per il trattamento del diabete mellito tipo 2. Queste differiscono tra loro per durata d'azione, tempistica di somministrazione, variabilità di dosaggio, efficacia, tollerabilità ed immunogenicità.
Un vantaggio della terapia con GLP1 RA , oltre alla riduzione dell’emoglobina glicata , è sicuramente quello relativo al calo ponderale. Un ulteriore risultato importante ottenuto con gli analoghi del GLP1 e riportato dalla letteratura internazionale è il miglioramento dei parametri cardio-vascolari.
L’utilizzo della classe dei GLP-1 RA rappresenta un momento fondamentale per lo specialista diabetologo, che potrebbe portare a un cambiamento sostanziale nella gestione terapeutica, e non solo, del paziente diabetico ma purtroppo c’è ancora molta inerzia all’utilizzo di questa classe di farmaci.
Da circa 2 anni è stato immesso in commercio un GLP-1 Ras, somministrabile sottocutaneo una volta/settimana per il trattamento del diabete mellito tipo 2 (DMT2) quando lo stile di vita e le terapie tradizionali non permettono il raggiungimento di un soddisfacente controllo metabolico. Ricordiamo inoltre che nei pazienti diabetici l’aderenza alla terapia è importante per controllare la progressione della malattia e prevenire le complicanze a lungo termine. Per questo si cerca di sviluppare strategie mirate alla semplificazione del trattamento, utilizzando agenti efficaci, a lunga durata d’azione, con somministrazioni meno frequenti. La sicurezza e la convenienza di una somministrazione settimanale mediante un dispositivo auto-iniettabile facile da utilizzare, fanno sì che dulaglutide possa portare ad una semplificazione del trattamento dei pazienti con DMT2, migliorandone l’aderenza, pur se alcune “barriere” alla terapia iniettiva devono essere affrontate e superate dal personale sanitario del “team diabetologico”.
L’utilizzo della classe dei GLP-1 RA rappresenta un momento fondamentale per lo specialista diabetologo, che potrebbe portare a un cambiamento sostanziale nella gestione terapeutica, e non solo, del paziente diabetico.
Alla luce di tutto ciò riteniamo importante ascoltare l’esperienza clinica dei diabetologi sull’impiego di queste terapie, capire cioè se i risultati in termini di efficacia tollerabilità e compliance da parte dei pazienti rispecchiano o meno quelli riportati in letteratura e quelli da loro attesi.
La condivisione di esperienze e il confronto operativo risultano strumenti indispensabili per rinforzare l’impegno e concordare strategie “sul campo”. Per raggiungere questo obiettivo, peraltro, è necessaria la collaborazione costante e motivata di tutti gli operatori del settore.

OBIETTIVO GENERALE DELL’EVENTO
Il corso prevedendo il coinvolgimento di specialisti, si pone l’obiettivo di favorire la condivisione delle migliori strategie di gestione clinica e terapeutica del paziente con DMT2.

 Scarica il programma in pdf